BENVENUTI

A 2 Passi dal Lago

La tua casa fuori casa

Phone: +39.351.6657363 - email: info@a2passidallago.com

Cosa vedere nei dintorni

Grotte di Castro

Distanza 0 km – Grotte di Castro è un grazioso borgo dell’Alta Tuscia Viterbese, adagiato su un colle, a 467 metri s.l.m., circondato da boschi a pochi km dal Lago di Bolsena. Si mostra compatto e quasi uniforme, con le sue case dal colore tipico dei borghi della zona. E’ situata nella zona settentrionale dell’antico cono vulcanico attualmente denominato e individuato nel gruppo dei Monti Volsini. Questi, infatti, si formarono in seguito al collasso di un grande vulcano, il quale, più di 300 mila anni fa, diede origine all’attuale Lago di Bolsena.

Distanza 4 km – Fu soprattutto all’inizio del II millennio che l’Europa fu percorsa da una moltitudine di pellegrini “alla ricerca della perduta Patria Celeste”. È noto come tre fossero i poli di attrazione per questa umanità in cammino: Roma, luogo del martirio dei Santi Pietro e Paolo, fondatori della comunità ecclesiale cristiana; la Terra Santa, sede del Golgota, dove si ricercavano i luoghi della passione di Cristo; Santiago di Compostela, estrema punta dell’Europa Occidentale, dove l’Apostolo San Giacomo aveva scelto di riposare in pace.
L’accesso a Roma era assicurato dalla strada forse più importante dell’epoca, la via “Francigena” o “Romea” che, proveniente dalle Alpi Occidentali e dalle Regioni Renane, fu percorsa per almeno sette secoli da Sovrani, Imperatori, plebi e religiosi. La Via Francigena, che da Canterbury portava a Roma, è un itinerario della Storia, una via maestra percorsa in passato da centinaia di migliaia di pellegrini in cammino per Roma.

La Via Francigena

Lago di Bolsena

Distanza 7 km – Il Lago di Bolsena ha una forma pressoché rotonda, tipica per la sua origine, due isole e un fiume emissario, un’area totale di 113,5 km² (quinto in Italia), si trova a 305 m s.l.m., una profondità massima di 151 m e una profondità media di 81 m.
Lungo le coste si alternano rive placide e tranquille, ideale per rilassarsi e per pescare, a campi e orti, ricoperti di ulivi, vigne e ortaggi. Dove l’uomo è meno presente si trovano boschi isolati di querce, castagni, salici con estesi canneti che offrono rifugio per i nidi di molti uccelli lacustri.
Il turismo e gli insediamenti umani sono più concentrati lungo la costa orientale e meridionale dove sorgono i tre centri rivieraschi (Bolsena; Marta; Capodimonte). La costa settentrionale è la più bassa, mentre quella occidentale è la più selvaggia e solitaria.

Distanza 15 km – La città Bolsena, che dà il nome al lago sul quale affaccia, è posizionata sul versante nord dell’omonimo lago. Le strette viuzze, le numerose piccole botteghe, i ristorantini tipici, le arti e i mestieri di una volta conservati gelosamente dalla gente del posto, fanno di questo paesino una realtà davvero affascinante. Percorrendo i due corsi principali di Bolsena si arriva a Piazza San Rocco, dove è presente una fonte che curò il Santo di passaggio a Bolsena, grazie alle sue acque ritenute miracolose. Da qui potremo proseguire la nostra visita verso la parte più alta del paese arrivando fino alla Rocca Monaldeschi oppure potrai scegliere di fare un percorso più rilassante, optando per una passeggiata verso il lungolago di Bolsena; un luogo particolarmente raccomandato al tramonto.

Bolsena

Pitigliano

Distanza 20 km – La splendida cittadina dell’Area del Tufo, nel cuore della Maremma Toscana, Pitigliano è uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione.
Soprannominato anche La Piccola Gerusalemme, perché a partire dal XVI secolo ospitò una grande comunità ebraica tra le sue mura, Pitigliano è oggi uno dei borghi storici più affascinanti d’Italia ed una tappa imperdibile durante un viaggio in Toscana.

Distanza 20 km – Un borgo medievale che ricorda il glorioso passato delle nobili famiglie romane, le sorgenti termali e le chiese ricche d’arte: è Sorano, la “Matera della Toscana”. Titolo conquistato grazie ai suoi villaggi rupestri e le suggestive vie delle cave frequentate dal periodo etrusco. È quanto offre il borgo di Sorano; le terme sono un serie di sorgenti a 3-4 chilometri a sud del paese nell’Area del Tufo, in provincia di Grosseto.

Sorano

Terme di Sorano

Distanza 20 km – Incastonate tra i bellissimi panorami dell Maremma Toscana e circondate da un grande parco, le Terme di Sorano sono tra le più belle terme della Toscana. Relax e tranquillità a due passi dai borghi più belli della Maremma Toscana, Sorano, Pitigliano e Sovana sono solamente a 5 minuti di distanza. Le terme sono composte da una grande piscina termale, con area coperta, una piscina sportiva aperta nel periodo estivo, un centro benessere, un ristorante ed un elegante residence. Nel parco inoltre, un sentiero conduce al Bagno dei Frati, una vasca utilizzata nel 1400 dai frati che vivevano nella vicina pieve.
Le acque hanno importanti proprietà benefiche.

Distanza 20 km – Torre Alfina, un luogo dove vivere una favola a meno di due ore dalla Capitale. Siamo in provincia di Viterbo, in una piccola frazione del Comune di Acquapendente, dal grande fascino, tra i borghi più belli della nostra Italia.
In questo piccolo centro storico, protagonista assoluto è il castello di Torre Alfina. Questo borgo regala una magica ambientazione medievale. L’origine del castello, infatti, risale all’alto medioevo. Sembra, inoltre, che, dove oggi si trova la fortezza, vi fosse, già in precedenza, una struttura difensiva.

Torre Alfina

Bosco del Sasseto

Distanza 20 km – Il nome del bosco si deve ai tanti massi lavici originati da un antico vulcano. Tra i massi sono cresciuti alberi centenari alti oltre 25 metri e con diametri superiori al metro. Il luogo si ammanta di una atmosfera particolare grazie alle forme contorte degli alberi, i grandi tronchi a terra, i manti di muschi e felci e un ricco sottobosco, che in primavera dispensa molteplici fioriture.
Percorrendo i sentieri, ci si può inoltrare in una natura rigogliosa, che stupisce con colori, profumi, suoni e scoperte inattese di tanti animali che qui trovano nutrimento e rifugio.

Distanza 23 km – Capodimonte, situata sul pittoresco promontorio che si protende verso il Lago, è un incantevole centro turistico del lago di Bolsena. La cinquecentesca imponente “Rocca” Farnese, a pianta ottagonale, è il suo monumento più importante. Fa parte del comune anche la stupenda isola Bisentina, che rappresenta un’interessante escursione, essendo collegata al paese da un efficiente servizio di motoscafi, muniti di guida turistica. Ha un attrezzato porto per barche a vela e a motore che, assieme all’accogliente spiaggia e al territorio ricco di storia, è motivo d’attrazione per un intenso turismo estivo.

Capodimonte

Distanza 24 km – Marta in provincia di Viterbo è situato nell’Alta Tuscia, in una posizione pittoresca sulla sponda meridionale del lago di Bolsena. Un paesaggio incantevole, situato alle pendici del Monte di Marta, caratterizzato da monumenti e luoghi d’interesse, tra cui il borgo medievale, arroccato su un colle dal quale si domina la vista sul lago. Le case sono prettamente in tufo e sono adiacenti alle caratteristiche viuzze, con scalinate, passaggi ed angoli suggestivi. Durante l’anno Marta è luogo di diverse festività e ricorrenze tra cui, la più caratteristica e antica, festa della Madonna del Monte.

Distanza 31 Km – Civita di Bagnoregio è uno scrigno che contiene 2500 anni di storia. Fondata dagli etruschi ha poi attraversato varie dominazioni e nel Medioevo acquista gran parte della sua straordinaria forma, arricchita poi nel Rinascimento e mantenuta fino a noi. Qui tutto è segno di un tempo che non c’è più, riadattamento e rinascita. La suggestione e il fascino attuale è figlio di questo meticciato di epoche, che si sono incontrate e scontrate. Lasciando tracce sparse. Nel suo glorioso passato il centro abitato era più grande. Le frane e i terremoti hanno ridotto l’estensione e nella valle si sono sgretolati palazzi, torri e antiche porte d’ingresso al borgo. Nel periodo di massima magnificienza ce ne erano ben cinque, ne rimane una: Porta Santa Maria detta anche “della Cava”. Oggi unico accesso possibile al paese e posta alla fine del mitico ponte, divenuto simbolo del luogo.

Civita di Bagnoregio

Orvieto

Distanza 31 km – Orvieto, una città con un patrimonio storico ed artistico, per certi aspetti, unico in Umbria nel suo genere. Una città “museo” che ha vissuto diverse epoche storiche, alcune delle quali da grande protagonista: in particolare in epoca etrusca e medievale rappresentando un centro di notevole importanza storico e culturale di tutta l’Italia. Una città d’arte con quasi tremila anni di storia che saprà conquistare ed affascinare. Orvietoviva.com è il portale di riferimento, curato e scritto da chi vive ad Orvieto, la tua guida indispensabile per scoprire e conoscere la città.

Distanza 31 Km – Le origini di Sovana si fanno risalire all’epoca etrusca, testimoniato anche dalle tombe dell’VII sec. a. C., rinvenute nel territorio circostante. Qui gli Etruschi trovarono un ambiente ideale per costruire i propri insediamenti. Nel 350 a. C. Sovana afferma il suo ruolo strategico, divenendo uno dei centri più floridi, rendendosi maggiormente autonoma dalla vicina e potente Vulci. Nel IV sec. d. C., diventa sede vescovile, dopo un lungo periodo sotto il dominio romano. Furono poi i Longobardi a conquistarla nel 594, momento che sancì il passaggio alla potente famiglia degli Aldobrandeschi. Nonostante le origini etrusche, il centro storico ha mantenuto l’aspetto medievale, e le sue piccole dimensioni tradiscono un passato ricco di avvenimenti che gli permisero di acquisire il titolo di “Città”. Inoltre fu anche sede vescovile, borgo fortificato di una certa rilevanza strategica e, infine, paese di nascita di un Papa.

Sovana

Montefiascone

Distanza 34 Km – Montefiascone è un’importante cittadina dell’Alta Tuscia Viterbese e si trova a circa 5 km a est del Lago di Bolsena a 592 metri di altitudine, circondata dal tipico paesaggio della Tuscia. Il borgo è situato nella parte sudorientale della caldera dei Monti Volsini e, con i suoi quasi 600 metri di altezza, risulta il comune più alto della provincia di Viterbo. Considerata il belvedere della Tuscia, si può ammirare un grandioso panorama su buona parte del Lago di Bolsena.Tutto il territorio, molto ricco di tufo, nel corso dei secoli è risultato molto favorevole per lo sviluppo della coltivazione della vite. Così, grazie a questo, Montefiascone è divenuto uno dei maggiori centri di produzione vinicola del Lazio.

Distanza 43 Km – Sant’Angelo è il Paese delle fiabe dove potrai ammirare tantissimi e giganteschi murales legati all’universo della fiaba, della leggenda e del fantastico, ammirando un vero e proprio museo a cielo aperto dell’arte popolare. Troverai anche bassorilievi, edicole, mosaici, sculture e installazioni realizzati a partire dal 27-11-2017: una data simbolica che ci viene ricordata guardando le lancette dell’orologio del Bianconiglio. Alice nel paese delle meraviglie è infatti il primo grande murale ad essere eseguito su due facciate di un’abitazione e che ci racconta attraverso i suoi colori e attraverso i bambini ritratti, il motivo per cui nasce questo progetto, ossia dare nuova vita a un luogo che si stava spopolando del tutto. Senza modificare nulla, ma aggiungendo colori sui muri, si è creato un circolo virtuoso che ha portato all’apertura di bar, ristoranti, case vacanze, esalta le tradizioni locali e gli antichi saperi di coloro che lavorano il legno, la ceramica o la pietra locale.

San'Angelo

Viterbo

Distanza 46 km – Viterbo è definita da secoli la città dei Papi, in memoria del periodo in cui la sede papale fu appunto spostata in questa città che ancora porta i segni di quel fasto, pur avendo origini ancora più antiche.
Capoluogo di antica origine etrusca e di grandi tradizioni storiche, conserva un assetto monumentale tra i più importanti del Lazio. Il nucleo storico iniziò a svilupparsi verso l’anno 1000 intorno all’antica Castrum Viterbii sul Colle del Duomo e nel breve volgere di poco più di due secoli, raggiunse uno sviluppo talmente notevole da contendere alla vicina Roma l’onore e l’orgoglio della sede papale. E’ cinta da alte mura medievali merlate e da massicce torri (costruite dal 1095 al 1268), ancora oggi pressoché intatte, con accesso da 8 porte.

Distanza 46 Km – Le acque sfruttate dallo stabilimento Terme dei Papi provengono dalla storica sorgente Bullicame, mentre il fango proviene dal laghetto Bagnaccio, un cratere di origine vulcanica sul cui fondo sgorgano numerose sorgenti di acqua termale. Il complesso comprende, all’interno di un ampio parco, un edificio realizzato nel 1994 collegato a quello storico risalente al 1816. Nei moderni reparti di cura sono possibili trattamenti ad ampio raggio (inalazioni, fango-balneoterapia, bagni terapeutici, trattamenti ginecologici, trattamenti per vasculopatie periferiche) con vasche idromassaggio e una suggestiva grotta naturale, a cui si affiancano trattamenti fisioterapici, benessere e trattamenti estetici. La monumentale piscina termale, di oltre 2000 mq, è alimentata da acqua termale.

Terme dei Papi

Terme di Saturnia

Distanza 47 km – Nel comune di Manciano, in provincia di Grosseto, si trova una delle destinazioni della Toscana più amate dai turisti che la visitano: le terme di Saturnia. La fonte termale prende il nome dalla località omonima, a circa 15 chilometri a nord dal centro di Manciano. Giunti in questo luogo, gli amanti del relax potranno trascorrere una giornata all’insegna del benessere più totale, immersi in un’acqua curativa e calda nota sin dall’epoca etrusco-romana, scegliendo se venire ospitati in un hotel di lusso, se accedere ad un o dei parchi termali più grandi d’Europa, o se utilizzare le sorgenti termali gratuite delle Cascate del Mulino.

Distanza 56 Km – Marina di Montalto di Castro si è sviluppata a partire dagli anni Cinquanta. Le ampie spiagge sabbiose, le vaste pinete e le funzionali strutture ricettive fanno di questo centro un luogo ideale per la villeggiatura di famiglie alla ricerca di relax o divertimento. Questo tratto di costa ha guadagnato “quattro vele” della Guida Blu 2010 di Legambiente. Premio che ha reso la zona un fiore all’occhiello tra le località balneari del Lazio per qualità ambientali e servizi offerti. Inoltre, nel 2017, ha ottenuto la bandiera verde per la “spiaggia a misura di bambino”.

Mare - Montalto Marina

Monte Amiata

Distanza 61 km – Il Monte Amiata è la montagna per eccellenza del sud della Toscana, nota meta turistica sia d’inverno che d’estate, tra passeggiate rilassanti e piste da sci. Splendidi panorami, natura strabordante e cieli tersi. Questo è il riassunto del monte Amiata, che in origine era un vulcano, immerso nel cuore della Toscana a cavallo tra le province di Siena e Grosseto. Una meta turistica da non sottovalutare, sia d’estate che d’inverno: durante la bella stagione infatti è possibile trascorrere meravigliose giornate all’aperto camminando per i numerosi sentieri della zona, mentre sei mesi dopo l’Amiata si tinge di bianco, permettendo agli appassionati di sci e snowboard di praticare il loro sport preferito.